Il pane di ieri è buono domani

Il pane di ieri è buono domani

Oggi che i nostri pasti abbondano di un superfluo che vorrebbe illuderci di un’imperitura abbondanza, può essere utile soffermarci a contemplare il pane, questo umile cibo «generato» dalla terra attorno al Mediterraneo, alimento così quotidiano sulle nostre tavole eppure rispetto al quale siamo invitati a chiederci se sappiamo davvero che cosa mangiamo. Abituati come sia­mo a consumare cibo in fretta, un po’ ovunque, anche in assenza di una tavola, possiamo dire che ingoiamo alimenti come carburanti, ma così facendo sostentiamo solo il nostro corpo animale e non l’intero nostro esse­re. Eppure il pane nella sua quotidianità, nel suo essere sempre presente sulla tavola, dovrebbe ricordarci che mangiandolo noi compiamo un’azione che è molto di più del semplice nutrirci. Proprio perché si è perso il senso del pane e non si è più capaci di «capire il pane», oggi questo alimento viene così facilmente trascurato e sostituito con tanti prodotti alternativi la cui unica positività consiste in una negatività, quella di non farci ingrassare.

Testo: Enzo Bianchi ,  testo tratto dal libro “Il pane di ieri”. Ed. Einaudi 2008, segnalato da Davide Garzino
Fotografia: di Marco Gattinoni immagine del pane di Davide Garzino e Enrico Chiappi

2017-07-28T09:38:43+00:00

About the Author:

Monviso Piemonte
Monviso Piemonte propone un turismo più sostenibile legato ad attività outdoor in un contesto paesaggistico ancora in larga misura intatto. Vieni a scoprire le valli del Monviso, città d’arte e borghi alpini, splendidi paesaggi montani, sapori della cucina di tradizione e dei prodotti del territorio, attività sportive e rilassanti passeggiate... MonvisoPiemonte, una montagna di persone.

Leave A Comment